Servizio a cura di Sofia Martinelli e Ginevra Bartole

Sulle pendici meridionali del monte Sant'Angelo, noto anche come monte Giove, era sorto intorno al V secolo a.c. un tempio oracolare, conquistato poi da romani intorno al III secolo a.c.

In epoca sillana, agli inizi del I secolo a.C., si data una monumentale ricostruzione, con una cinta muraria e un campo militare per il controllo del passaggio della Via Appia.

Dopo l'epoca romana il santuario fu distrutto e incendiato e i resti furono noti in epoca medioevale con il nome di "Palazzo di Teodorico".

Nell'alto Medioevo nella zona del cosiddetto "piccolo tempio" si insediò un monastero benedettino dedicato a San Michele Arcangelo, dal quale l'intero colle prese il nome attuale.

Il Tempio di Giove Anxur a Terracina

 Associazione Culturale "In Puero Spes " Cod. Fisc. 97907030585

Benvenuto, sei il visitatore n.