IL PIANETA TERRA CHIEDE AIUTO

In un incontro di Redazione svoltosi di recente abbiamo approfondito alcuni delicati aspetti legati al tema del riscaldamento globale.

Dopo aver visionato filmati e ragionato sulle conseguenze di questo allarmante fenomeno, vi proponiamo le nostre riflessioni.

 

Le anomale condizioni meteorologiche di queste ultime settimane con temperature al disopra delle medie stagionali, hanno suscitato non poche perplessità tra la gente.

La neve sembra scomparsa dalle montagne e il clima autunnale è così mite che sembra volersi ritirare prima del solito, lasciando spazio alla primavera con grande anticipo rispetto al calendario.

Il sole caldo di questi giorni e il vento tiepido che si respira non solo a Roma ma anche in altre città d’Italia pone una serie di interrogativi: cosa sta succedendo al nostro Pianeta? Forse anche la Terra ha iniziato ad ammalarsi?

Si tratta di domande assai difficili alle quali gli scienziati da anni cercano di rispondere con teorie più o meno convincenti.

Lo scenario che abbiamo davanti non è dei migliori. Con l’aumento delle temperature, nei prossimi anni, sempre più animali e insetti rischiano di estinguersi. La barriera corallina, che già sta perdendo i suoi splendidi colori, potrebbe disintegrarsi definitivamente. I terreni più fertili potrebbero subire un processo di desertificazione.

Naturalmente la morte di alcune specie animali e la progressiva desertificazione della terra causerebbero grossi problemi all’uomo tra i quali un’allarmante riduzione dell’ acqua ed una diminuzione del cibo.

L’eccessivo surriscaldamento della terra, potrebbe infine causare un altro fenomeno come lo scioglimento dei ghiacciai.

Questo porterebbe ad un innalzamento delle acque che pian piano potrebbero sommergere coste e isole provocando ovunque inondazioni di territori più o meno grandi.

Ma di chi è la colpa di tutto ciò? Lo smog è il principale imputato.

L’eccessivo consumo di energia e l’aumentata produzione industriale, sta portando ad un innalzamento terribile del livello di smog.

Questo spiega le tante giornate ecologiche organizzate anche dal Comune di Roma che costringono tutti i cittadini della Capitale a rimanere fermi o ad andare a piedi.

Ma questo è sufficiente a ridurre il problema? Non ne siamo convinti.

Certo è che se la temperatura continuerà ad alzarsi anche solo di pochi gradi, la specie umana andrà incontro a grosse problematiche.

È necessario dunque  invertire la rotta.

Se l’uomo non correrà in fretta ai ripari e cercherà di trovare soluzioni più efficaci a questo problema, la Terra rischierà di morire e con essa anche noi che ci viviamo.

 

Nel video che vi proponiamo è raccolto il sunto della conferenza mondiale sul riscaldamento globale svoltasi a Parigi  (COP21 - Dicembre 2015).

 Associazione Culturale "In Puero Spes " Cod. Fisc. 97907030585

Benvenuto, sei il visitatore n.