Una delle feste più amate dagli italiani è nel mese di febbraio quella del Carnevale.

 

La festa di Carnevale ha origini antichissime.

 

La parola infatti sembra derivare dal latino “carnem levare" (‘eliminare la carne’), espressione  con la quale nel Medioevo si indicava la prescrizione ecclesiastica di astenersi dal mangiare carne a partire dal primo giorno di Quaresima, vale a dire dal giorno successivo alla fine del carnevale, sino al "giovedì santo" prima della Pasqua. 

 

Il carnevale infatti, nel calendario è collocato tra l'Epifania (6 gennaio) e la Quaresima. 


Il travestimento tipico è la maschera che consente a tutti di nascondere la propria identità lasciandosi andare a danze, sfilate e momenti di euforia collettiva.

 

Venezia è la città dove si festeggia il Carnevale più spettacolare e rinomato in Italia.

 

Numerosi anche i compositori che proprio dalla festa del Carnevale hanno tratto ispirazione per alcune composizioni più o meno note.

 

Tra questi si ricordano: Il Carnevale degli Animali di Camille Saint-Saens, Il Carnevale di Venezia op.10 di Niccolò Paganini, Souvenir De Paganini, Variazioni in La Mag. op. 37 su un tema di Paganini di Fryderyk Chopin e Il Carnevale Romano di Hector Berlioz.

 

Vi proponiamo una variazione di Vadim Repin alla composizione di Paganini.

 

 

Maddalena Sagripanti, Ginevra Zaccagnino, Federica Venturelli.

                                                                                                            

Immagini a cura di Lorenzo Zaccagnino e Benedetto Fenoaltea.

 Associazione Culturale "In Puero Spes " Cod. Fisc. 97907030585

Benvenuto, sei il visitatore n.