di Giulia Caltabiano

Il suo nome? PAOLO BORSELLINO. Quanti anni avrebbe avuto oggi? Circa 77! Se non fosse stato per quella terribile macchia nera chiamata “Mafia” che lo uccise in quella calda estate del 1992 a Palermo.

Mi sono chiesta tante volte cosa vuol dire “Mafia” ancora oggi però non riesco a capire…Quello che mi è chiaro però è che desidero fortemente parlarvi di lui.

Chi era Paolo Borsellino? Un uomo come tanti, che sorrideva poco, fumava molto ma soprattutto faceva fatti. Era nato il 19 Gennaio 1940 a Palermo, il 27 Giugno 1965 a soli 22 anni si era laureato in Giurisprudenza con 110 Lode. Da qui era iniziata la sua scalata verso la magistratura; nel 1963 si era classificato venticinquesimo su 171, diventando il più giovane magistrato d’Italia.

Nel 1980 aveva stretto una forte amicizia con Rocco Chinnici, che verrà ucciso insieme a due agenti della scorta tre anni dopo.

Al suo posto giungerà da Firenze Antonio Caponnetto deciso a formare un gruppo di giudici chiamato “Pool anti mafia” di cui anche Borsellino farà parte insieme a Giovanni Falcone.

Lo scopo del pool era fronteggiare meglio il fenomeno mafioso consentendo ai giudici di lavorare insieme e non più individualmente al fine di favorire utili scambi d’informazione.

Nel 1984 sarà arrestato Vito Ciancimino e si pentirà Tommaso Buscetta; comincerà la preparazione al Maxi processo in un clima molto difficile e infuocato.

Il 16 dicembre 1987 il Maxi processo si concluderà con 342 condanne, tra cui 19 ergastoli.

Un colpo durissimo inflitto alla mafia e ai cosiddetti uomini d’onore che non potevano tollerare un simile affronto.

Il 19 luglio 1992, Borsellino si reca a casa della sua mamma in via D'Amelio, a Palermo. Una Fiat 126 imbottita di tritolo  parcheggiata sotto la sua abitazione detona al passaggio del giudice, uccidendo oltre a Borsellino anche i cinque agenti di scorta Emanuela LoiAgostino CatalanoVincenzo Li MuliWalter Eddie Cosina e Claudio Traina.

Da quel momento Borsellino diventa il simbolo della lotta alla mafia e del coraggio di fronte alle ingiustizie di una società sempre più dura.

Paolo Borsellino

 Associazione Culturale "In Puero Spes " Cod. Fisc. 97907030585

Benvenuto, sei il visitatore n.