Se venerdì 13 è una data funesta, lo dimostra il vile attacco contro la città di Parigi organizzato da un gruppo di terroristi dello Stato Islamico meglio noto con la sigla Isis.

 

Gli attentati sono stati compiuti da almeno otto persone responsabili di tre diverse esplosioni nei pressi dello Stade de France e di alcune sparatorie in diversi luoghi pubblici della capitale. La più sanguinosa è quella avvenuta al Bataclan, noto locale parigino dove sono rimaste uccise ben ottantanove persone tra cui una studentessa italiana di soli 28 anni, Valeria Solesin.

 

Si è trattato della più violenta aggressione in territorio Francese dalla seconda guerra mondiale e del secondo più grave atto terroristico nell’Unione Europea dopo gli attentati dell’11 Marzo 2004 a Madrid.

 

Il Presidente francese François Hollande quella sera presente allo Stade de France per la partita Francia-Germania, tempestivamente informato dell’accaduto, ha decretato lo stato d’emergenza in tutta la Francia e ha annunciato la chiusura delle frontiere.

I falsi allarmi sono proseguiti tutta la notte.

 

Unanime il cordoglio.

 

Federica Venturelli, Carlotta Carraro, Ginevra Zaccagnino,

Lorenzo Zaccagnino, Maddalena Sagripanti, Gabriele Omiccioli, Lorenzo Caccia.

Pace in terra agli uomini di buona volontà

 Associazione Culturale "In Puero Spes " Cod. Fisc. 97907030585

Benvenuto, sei il visitatore n.